Charles Taylor sul Corriere della Sera del 15 gennaio, rileva con sorpresa la battuta del Nobel Steven Weinberg,…: «Ci sono persone buone che fanno cose buone e persone cattive che fanno cose cattive, ma se volete trovare gente buona che faccia cose cattive, rivolgetevi alla religione». Nota che è stupefacente che se ne esca con una simile battuta un uomo come Weinberg, che ha vissuto gran parte della sua vita in un secolo, il XX, che ha conosciuto i regimi più oppressivi della storia.

Eppure, per la nostra esperienza, le cose stanno proprio così.  A Via del Pellegrino, a pochi passi da Chiesa Nuova c’è una lapide:

 

Al compagno

Luigi Collalti

deportato nel campo maledetto di Mathausen

ove la ferocia tedesca

assurse a scienza ed a religione……

 

La ferocia tedesca assunse a scienza ed a religione….Marina ed io siamo sempre stati convinti che Mathausen rappresenti l’emblema della ferocia nazista perché lì  sono più evidenti le tecniche messe in atto per esercitare il potere (la sacra violenza dei santi, la reductio ad unum) attraverso la cancellazione dell’identità, al punto che le camere di sterminio dovevano rappresentare per gli internati una liberazione.